Ultrafiltrazione - Ag Technical Srl e IGM Srl con sede a Montanaso Lombardo (Lodi) - Trattamenti di argentatura, doratura, nichelatura chimica ed elettrolitica, ramatura, stagnatuira elettrolitica lucida e opaca, zincatura elettrolitica, palladiatura, rodiatura, nichel free - Impianti di trattamento acque

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ultrafiltrazione

Lavorazioni > Trattamento Acque
L'ultrafiltrazione (UF) è un processo di filtrazione su una membrana semipermeabile con pori piccolissimi (generalmente di diametro intorno a 1-100 nm).
Il processo sfrutta la forza spingente rappresentata della differenza di pressione (detta pressione transmembrana), applicata a monte e a valle del mezzo filtrante per ottenere il passaggio del fluido.
La pressione transmembrana è associata alla perdita di carico che subisce il fluido attraversante la membrana: più le dimensioni dei fori della membrana sono ridotte, tanto più sarà elevata la perdita di carico da superare. Come tutti i tipi di filtrazione, anche l’ultrafiltrazione ha lo scopo di separare una fase dispersa, costituita da particelle solide, da un fluido, liquido o gas, che forma una fase continua.
La sospensione viene inviata alla membrana, il fluido passa attraverso essa e viene raccolto a valle con il nome di filtrato o permeato. I solidi sospesi vengono trattenuti, tutti o in parte, sulla superficie della membrana e costituiscono il retentato.
I materiali più utilizzati come costituzione delle membrane per ultrafiltrazione sono: acetato di cellulosa (ormai obsoleto), polivinildenfluoruro, poliacrilonitrile, polieteresulfone e ceramica.
L’ultrafiltrazione trova applicazione nei settori: industriale, alimentare, tessile, verniciatura elettroforetica e  nei processi di produzione di carta ma l’impiego maggiore è nei nuovi impianti di dissalazione ad osmosi inversa.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu